cosa   dove   come   le camere   prezzi

 

come siamo

 

La tenuta copre un’area di circa 3.000 mq, completamente immersa nel verde; uno stradello privato attraversa l’ampio giardino, curato con passione e sacrificio personalmente dai proprietari, per consentire l’accesso fino in prossimità della struttura.

Ricavata da un vecchio casolare contadino del 1850, perfettamente ristrutturata nel 2011, la Guesthouse si presenta come un armonioso mix di modernità e di tradizione rurale, integrando con un sapiente equilibrio il “sasso” campagnolo e  le tradizionali “gelosie” dei porticati con le ampie vetrate.

Anche gli interni rispecchiano la scelta ed il gusto dei titolari, decisi a salvaguardare le origini contadine dello stabile senza rinunciare tuttavia all’uso di materiali più moderni. Ecco dunque che si alternano ambienti dalle finiture ed arredi tipici dei giorni nostri con altri in cui le pareti con i sassi originali in faccia a vista, i pavimenti in un caldo parquet di quercia ed i soffitti con i travetti in legno richiamano le atmosfere di un tempo lontano

 

Particolare attenzione è stata posta alla salvaguardia dell’ambiente ed agli aspetti ecologici del risparmio energetico: pannelli solari e fotovoltaici, recupero delle acque piovane, riscaldamento a pavimento e una splendida stufa a legna rendono la struttura quasi completamente autonoma nel pieno rispetto di tutte le normative ambientali ed energetiche

 

Un ampio parcheggio è disponibile. Non appena arrivato, il visitatore resta affascinato dal bellissimo panorama che si presenta ai suoi occhi. Incastonata sulle prime pendici dell’Appennino parmense e perfettamente integrata nella orografia del Parco nazionale dei Barboi, la Guesthouse è infatti conosciuta come uno dei migliori view-points per ammirare dall’alto e senza soluzioni di continuità una ampia porzione di Pianura Padana che spazia dalla città di Parma fino a quella di Reggio Emilia arrivando in profondità fino all’orizzonte costituito dalle prealpi bresciane e veronesi fra cui spiccano il Monte Baldo e la “rottura”della valle dell’Adige.

 

Particolarmente impressionante, nel periodo invernale è lo spettacolo offerto in lontananza dalle montagne innevate che nelle giornate più terse paiono essere ad un tiro di schioppo

La ampia porzione di campagna circostante completa lo scenario con le sue coltivazioni stagionali ed i vigneti accuratamente accuditi da un esperto contadino.

 

ROAN Guesthouse

Strada del Malcantone 9

43029 Traversetolo (Parma) - Italy

Tel +39 0521 341187

roan@nandaolivieri.it