home          english version

/gabrieleleoni/dimissioni_file/ATT00014.gifDichiaro ufficialmente le mie dimissioni da adulto e ho deciso di accettare di nuovo le responsibilità che avevo a 8 anni.

Voglio andare in pizzeria e pensare che è un ristorante a quattro stelle.

Voglio far navigare pezzi di legno in una pozza di fango fresco e fare un marciapiede con le rocce.

Voglio pensare che le Golie sono meglio dei soldi perchè si possono mangiare.

Voglio stare sotto un grande albero nelle calde giornate estive.

Voglio tornare ai tempi in cui la vita era semplice: quando tutto quello che conoscevo erano i colori, le tabelle di moltiplicazione e le filastrocche, ma non sapevo cosa non conoscevo e non me ne importava niente.

Tutto quello che sapevo era di essere felice perché ero beatamente ignaro di tutte le cose che dovrebbero farmi preoccupare o arrabbiare.

Voglio pensare che il mondo è giusto. Che ognuno è onesto e buono. Voglio credere che tutto è possibile.

Voglio essere ignaro della complessità della vita e voglio godere della piccole cose.

Io voglio vivere semplicemente.

Non voglio giorni costellati di problemi da risolvere, montagne di scartoffie, notizie deprimenti, di come rientrare nei budget, di gossip, di malattia e di perdite dei propri cari.

Voglio credere nella forza dei sorrisi, degli abbracci, di una parola gentile, della verità, della giustizia, della pace, dei sogni e dell'immaginazione.

Così ecco il mio libretto degli assegni e le chiavi della mia auto, le fatture della mia carta di credito e le mie dichiarazioni dei redditi.

/gabrieleleoni/dimissioni_file/ATT00047.gifUfficialmente non sono più un adulto.

E se si volete parlarne ancora, dovete prima riuscire a prendermi, perchè io me ne vado.

Spero che tutti voi verrete a raggiungermi prima o poi.